Petrolio greggio raccolto, l’euro si avvicina al sostegno importante, le azioni rimangono sostenute

Petrolio greggio raccolto, l’euro si avvicina al sostegno importante, le azioni rimangono sostenute

Petrolio greggio raccolto, l’euro si avvicina al sostegno importante, le azioni rimangono sostenute

Il petrolio greggio prende piede, l’euro si avvicina al sostegno importante, le azioni rimangono Bouyant. Il giorno di negoziazione recentemente concluso è stato incentrato sull’EURUSD, ma allo stesso tempo sulla prospettiva di un dollaro forte. Un importante livello di supporto è stato il principale catalizzatore dell’azione del giorno.

Euro Trend Trading Action – Un segnale da ignorare? – Un livello di resistenza chiave mirato? Quindi, sembra che l’EUR / USD sia nei guai e che persino la BCE non riesca a sistemare le cose. Potrebbe essere che stiamo assistendo all’inizio di una guerra valutaria globale?

L’ultimo articolo affermava che l’Euro si era tuffato il naso mercoledì. Che l’indice è sceso dai suoi massimi negli ultimi mesi e l’indice è stato scambiato intorno al livello di 85,00. Molti commercianti si sono fatti prendere dal panico per il fatto che la manifestazione fosse stata invertita e il crollo si profilasse su di loro. Era ovvio che il rally era stato invertito, perché il prezzo dell’Euro era decollato e ora stava salendo alle stelle.

Tuttavia, c’è una cosa che devi considerare prima di saltare sul pickup del greggio, il carrozzone EURUSD. Sembra che l’indice EURUSD stia andando abbastanza bene. Tuttavia, tutti i guadagni precedenti si basavano sull’idea che l’indice del dollaro USA sarebbe sceso al di sotto del livello di 75,00.

Il rally del greggio è sostanzialmente crollato e il prezzo è passato dall’essere ipervenduto all’inizio al punto di partenza. Ora è vicino o addirittura al di sotto dei livelli menzionati sopra. È questo un avvertimento di eventi più significativi a venire?

Cominciamo con i prezzi del greggio. È difficile prevedere quando si verificherà un calo del prezzo del greggio. Tuttavia, alcuni analisti ritengono che il prezzo potrebbe raggiungere il suo picco nelle prossime due settimane.

Se ciò dovesse accadere, sarebbe devastante per gli esportatori europei. La maggior parte dei principali esportatori di euro come Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Polonia, Irlanda, Belgio, Belgio, Francia, ecc., Ne risentirebbe.

Se si conferma che l’euro scenderà al di sotto del livello di 75,00, ciò influenzerebbe sicuramente le prospettive per i mercati emergenti. Anche i mercati emergenti come India, Brasile, Russia, Sudafrica, Turchia, ecc. Subirebbero un colpo. A questo punto, prenderei in considerazione che forse alcuni di questi mercati potrebbero tornare a sostenere.

A questo punto, un dollaro in aumento è l’unica cosa che può salvare l’euro. Ma è difficile prevederlo. Potrebbe avvenire un movimento decisivo che renderebbe difficile per un dollaro forte riprendere il controllo del mercato.

Ora, è tempo di vendere petrolio greggio? Si prega di considerare questo nel 2020.